Novità

Bergamo investe nei dottorati di ricerca per rafforzare imprese e Pa

29 Agosto 2022

Investire nei dottorati di ricerca per rispondere alla domanda di personale specializzato da parte delle imprese e degli ecosistemi territoriali. È questo l'obiettivo di Università degli studi di Bergamo e Confindustria Bergamo che, insieme alla Camera di Commercio di Bergamo, hanno scelto di raccogliere la sfida e l'opportunità lanciata dal Mur – Ministero dell'Università e della Ricerca nell'ambito del Pnrr cofinanziando 26 borse di dottorato, il più alto livello di istruzione previsto dall'ordinamento universitario. A partire dalle reali esigenze delle aziende del territorio, attraverso progetti di ricerca applicata, saranno sviluppati tecnologie, metodi e approcci innovativi per creare o rafforzare infrastrutture di Ricerca e Innovazione.

Le borse di dottorato riguardano dottorati innovativi dalla forte connotazione industriale; i temi e i percorsi formativi sono infatti definiti con il coinvolgimento delle aziende co-finanziatrici: ABB, Acciaitubi, Aisent, AKinformatica, CMS, COES, Confindustria Bergamo, Cosberg, DDX, Delcon, Ecolab, Gildemeister Italiana, Indeva, Intellimech, Itema, MEDIACLINICS, O.ME.FA (Fassi Gru), Patronato San Vincenzo, Pinetti, Radici Yarn, RSE, SIAD Macchine e impianti, SMI, SNAM Rete gas, Trix, W&H Sterilization.
Spiega il rettore dell'Università degli studi di Bergamo, Sergio Cavalieri: «In linea con le finalità del piano Next Generation EU, il nostro Ateneo intende investire sempre di più nei prossimi anni sulla formazione di giovani ricercatrici e ricercatori in grado di acquisire nel loro percorso di studi di dottorato approcci metodologici e conoscenze alla frontiera della ricerca, coniungandoli con la concretezza e il pragmatismo propri di chi vive un'esperienza a diretto contatto con una realtà aziendale. Questo nuovo sistema di collaborazione è in grado di creare filiere di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico, frutto di una intensa e proficua collaborazione a livello di ecosistema territoriale tra pubblico e privato».
Il percorso di dottorato, della durata di tre anni, prevede un periodo di studio e ricerca in azienda (da 6 a 18 mesi) e uno presso un'Università o un centro di ricerca estero (sempre da 6 a 18 mesi). Le borse di dottorato attivate sono le seguenti: 1 borsa nell'ambito del corso di dottorato in Economia e diritto dell'impresa, 2 borse in Scienze della persona e nuovo Welfare, 13 borse in Ingegneria e scienze applicate, 10 borse in Technology, Innovation and Management.

Leggi qui l'articolo completo.

Condividi la notizia

NOTIZIE PIÙ LETTE

I tubi verniciati: caratteristiche e impieghi

Nel ciclo produttivo dei tubi in acciaio gestito da Acciaitubi, particolare rilevanza tra le attività di personalizzazione e finitura dei prodotti ri...

Logo di Acciaitubi nel footer del sito internet

DIREZIONE E STABILIMENTO
Via Valtrighe 2
24030 Terno D’Isola (BG)

SEDE LEGALE
Via Balicco 61
23900 Lecco (LC)

CONTATTI
Tel. +39 035 904004
Fax +39 035 904484
info@acciaitubi.it

Logo Confindustria Bergamo - Federacciaio